Nei dintorni dell’Aeroporto si trovano percorsi riservati alle mountain bike e sentieri per fare passeggiate nei boschi adiacenti. Ogni percorso è sempre perfettamente praticabile, per la costante manutenzione e pulizia dei nostri addetti.

Nei giorni in cui non è possibile volare, ci si può rivolgere alla nostra segreteria per gli itinerari che portano alla visita della città di Pavullo, del Castello di Montecuccolo, il Parco ed il Palazzo Ducale con le sue mostre sempre diverse.

Verso sud, si possono visitare visitare i parchi tematici del Monte Cimone, Lago Santo e Lago della Ninfa, il CAMM centro dell’Aeronautica Militare con la stazione Meteo del Cimone, la “Casa dei Leoni di Pietra” di Montecreto, i Comuni di Fanano, Sestola, Pievepelago e Fiumalbo sulla strada che porta al passo dell’Abetone, verso la Toscana.

Inoltre, per tutti, due straordinarie opportunità culturali e gastronomiche.

Ci si può recare presso le acetaie di Spilamberto, dove matura, si affina ed invecchia l’aceto balsamico tradizionale di Modena. E fare visita ai caseifici prossimi all’Aeroporto, dove si pratica da secoli un vero culto: la produzione del Parmigiano Reggiano, Re dei formaggi Italiani.

Da non perdere anche le altre specialità del nostro territorio. Il Prosciutto crudo di Modena, insieme a tutti i salumi prodotti in aziende piccole e grandi del circondario, come anche lo zampone. I tortellini e tortelloni piegati a mano dalle “Rezdòre”, fatti con ingredienti freschi a chilometro zero, da gustare bevendo il vino rosso Lambrusco DOC di Sorbara o Grasparossa di Castelvetro, il vino bianco Pignoletto, e il profumato liquore Nocino.

L’Aeroporto di Pavullo collabora assiduamente con ‘Piacere Modena’, il progetto di valorizzazione del territorio, della tradizione, della storia e dei prodotti tipici di Modena, eccellenze DOP e IGP.

Non si può mancare di far visita alla città di Modena, con la splendida Ghirlandina e l’adiacente Duomo risalente al 1100, patrimonio Unesco, l’Accademia Militare, i portici della città, il Teatro Comunale “Luciano Pavarotti”, dedicato al famoso tenore di origine modenese.

A nord di Pavullo si sviluppa la “Motor Valley”. Se siete appassionati di motori, si può visitare la Galleria Ferrari di Maranello, presso la quale si trova anche la pista di prova delle “Rosse”, ed il Museo Ferrari di Modena. Sono visitabili anche le fabbriche di Maserati e Pagani, Dallara e Stanguellini, Ducati e Lamborghini, tutte tra Modena, Parma e Bologna.

Sempre a nord, ci si può dirigere verso Bologna, la “Dotta” sede della prima università d’Europa “Alma Mater”, con splendide piazze, chiese e portici, così come Reggio Emilia e Parma, patria del musicista Giuseppe Verdi, sempre eseguito nel famoso Teatro Regio.

Un po’ più distanti, ma sempre raggiungibili in poche ore, Mantova con la sua famosa piazza delle Erbe e le sue fiere del libro; Ferrara col castello ed i palazzi Estensi; Verona con la sua magnifica Arena, per poter assistere a concerti di musica classica, operistica e contemporanea.

Per la cura del corpo a Pavullo: l’Aeroporto ha una propria zona fitness, dotata di palestra, con ampia sauna, doccia e servizi autonomi, nella quale potersi rigenerare dopo un faticoso trekking o una salutare corsa.

Presso il paese, Vanity.

Per dormire in zona: la nuova foresteria dell’Aeroporto è pronta ad accogliervi, con le sue 5 camere doppie perfettamente arredate e contrassegnate con i nomi degli alianti più famosi progettati dallo svizzero-pavullese Luigi Teichfuss.